Treccarichi: la palestra della Matteotti si poteva usare

Treccarichi: la palestra della Matteotti si poteva usare

Dopo il nostro articolo sulla palestra allagata della attuale scuola Matteotti e sui ritardi della palestra della futura scuola Matteotti, l’assessore ha inviato una comunicazione al Comitato di Quartiere di Borgata Paradiso nonostante il problema fosse stato sollevato dal comitato spontaneo (e decisamente più battagliero) di cittadini Collegno Rinasce.

Una modalità quantomeno curiosa di relazionarsi con i cittadini e con altri comitati spontanei collegnesi che hanno per primi portato a galla il problema e chiesto spiegazioni. La lettera, su carta intestata della città di Collegno, non ha nemmeno un numero di protocollo: è una comunicazione ufficiale? E’ stata messa agli atti della Città, e il sindaco ne era a conoscenza? Le domande sono importanti per le affermazioni che vengono fatte.

Nella comunicazione si legge che “nei giorni scorsi è stato accertato un guasto alla colonna di scarico dei bagni del piano superiore”. Per cui è confermato che da qualche settimana (non certo due o tre giorni) la palestra si è allagata. Quando è stato accertato il guasto? Mistero.

Nei prossimi giorni il guasto sarà riparato: quando? Mistero. Solitamente quando c’è una perdita consistente e quando l’impatto è su centinaia di persone, si dà la massima prioprità alla riparazione: come mai passano settimane? Quando è stato accertato e quando sarà riparato? Mistero. Nei giorni scorsi, nei prossimi giorni…

Poi, prosegue l’assessore, “tale disservizio non ha causato l’inagibilità della palestra“. Un’affermazione che cozza con le segnalazioni ricevute dai genitori degli alunni che frequentano la scuola, dalle associazioni sportive che svolgono attività nel pomeriggio, dalle comunicazioni ricevute in alcuni casi dai piccoli studenti, dal materiale fotografico raccolto.

Secondo la ricostruzione di Collegno Rinasce, ampie aree della palestra non erano transitabili e utilizzabili perchè allagate (ricordiamo che “non agibile” non ha solamente il significato di “mancante dei nrequisiti legali di sicurtezza” ma anche di “inadatto allo svolgimento della consueta attività di transito; impraticabile”), prima solo parzialmente poi negli ultimi giorni completamente.

I piccoli studenti non hanno potuto usufruire della palestra o usufruirne in maniera molto limitata, e molte associazioni non sono riuscite a svolgere la consueta attività pomeridiana e serale di allenamento. Per cui la palestra era inagibile, secondo le segnalazioni.

Chissà se i genitori degli alunni che frequentano la Matteotti hanno sognato? Chiederemo conto all’assessore delle affermazioni, perchè sarebbe gravissimo fossero in contrasto con quella che è la realtà testimoniata da numerosi cittadini.

Rimaniamo a disposizione dell’assessore Treccarichi per ricevere un chiarimento, sempre che non lo voglia recapitare al CdQ anzichè ai diretti interessati…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.