Piscina Bendini, lavori in ritardo

Piscina Bendini, lavori in ritardo

Che i cantieri collegnesi non brillino per puntualità non è una novità. Non solo l’infinito cantiere della nuova scuola Matteotti ma anche – ad esempio – i lavori di efficientemente energetico della scuola Anna Frank.

Senza contare Villa6, con l’amministrazione comunale che punta il dito contro la Città Metropolitana.

E’ di oggi la precisazione dell’amministrazione comunale che i lavori della piscina Bendini – chiusa da giugno 2020 – sono in ritardo. Partiti in estate, e poi praticamente fermi da allora. Sei mesi di stop, e di silenzi.

E’ di pochi giorni fa la richiesta di un cittadino di conoscere lo stato dei lavori, visti i ritardi e il mancato avanzamento dei lavori nei tempi previsti. Richiesta che ha attirato numerosi commenti di cittadini desiderosi di avere informazioni e conoscere il perchè dell’ennesimo ritardo.

Una richiesta che ha spinto l’amministrazione a fornire oggi (a proposito, perché non mettono una data di pubblicazione degli aggiornamenti? ndr) un aggiornamento:
“Il cantiere è stato parzialmente sospeso in attesa del riscontro del GSE (Gestore dei servizi energetici) proprio per il riconoscimento della quota del Conto Termico. La domanda, avanzata già nel mese di agosto 2020, avrebbe dovuto avere riscontro entro 60gg, ma le attività del Gestore sono risultate rallentate. Il contributo di € 355.138,77 è stato comunicato a fine febbraio pertanto sono in fase di predisposizione gli atti per l’affidamento delle opere strutturali richieste dal GSE. I lavori procederanno con la rimozione del manto di copertura e con il consolidamento dei pilastri; la fine lavori ed il seguente collaudo delle strutture ed impianti sono stimati entro dicembre 2021. La riapertura dell’impianto sarà stabilita nel nuovo bando per la gestione dell’impianto natatorio.”

Proviamo a fare la sintesi: la colpa è di qualcun altro perchè il GSE doveva rispondere ad ottobre 2020 ma ha risposto a fine febbraio. Intanto, pur essendo arrivata la risposta, gli atti per l’affidamento “sono in fase di predisposizione”. Cioè non sono pronti. Fine prevista dicembre 2021…forse. Poi riaprirà? No, poi ci sarà il bando per la gestione e quindi solo dopo l’assegnazione la piscina potrà riaprire.

Che tempi si dà l’amministrazione per la riapertura? Nel comunicato, stranamente, non c’è una data. Ma per la possiamo ipotizzarla noi di Informacollegno in anteprima: tra la metà del 2022 e la metà del 2023 tutto sarà in ordine?

(nota a margine: quando si può dare la colpa dei ritardi a qualcun altro – vedi Villa6 o Piscina Bendini – comunicati, interviste, precisazioni. Quando le colpe potrebbero essere in casa – vedi nuova Matteotti o Anna Frank – scende il silenzio. Chissà perché sulla Matteotti non fanno più video promozionali da agosto 2020?)

1 thought on “Piscina Bendini, lavori in ritardo

  1. La burocrazia ITALIANA fa perde opportunità e soldi al gestore e al comune di Collegno.
    È assurdo che x fare una ristrutturazione ci vogliano 4/5 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.