Il silenzio lascia poco spazio alle interpretazioni: con la chiusura della attuale scuola primaria Matteotti, Borgata Paradiso perderà quasi certamente le due attuali sezioni di scuola dell’infanzia Via Crimea.

I mitici “Pulcini” e le mitiche “Nuvolette”, che per decenni hanno accompagnato generazioni di piccoli collegnesi, rischiano così di sparire per sempre. Nella nuova scuola Matteotti di Via Vandalino sono infatti previste solo sezioni di scuola primaria, mentre non hanno trovato spazio – seppur l’edificio sia nuovo e costruito da zero – le sezioni della scuola dell’infanzia.

Abbiamo già chiesto delucidazioni al sindaco Casciano, all’assessore Treccarichi e all’assessora Bertolo per avere conferme o smentite, ma al momento tutto tace. Portiamo dunque nuovamente all’attenzione dell’amministrazione questo tema perchè i cittadini di Borgata Paradiso abbiano le risposte che meritano.

Andando indietro di qualche anno – più precisamente al 2017, anno in cui si è concretizzato il progetto della nuova Matteotti – abbiamo cercato di ricostruire le dichiarazioni dei vari protagonisti: siamo ovviamente a disposizione per aggiunte o rettifiche a quanto siamo riusciti a reperire scavando nella documentazione ufficiale (e social). Ad avvicendarsi sotto la guida del sindaco Casciano gli assessori Romagnolo, Cavallone e Treccarichi.

Nel 2017 (ribadito nel 2018 durante la presentazione del progetto nuova Matteotti all’Anna Frank) l’ipotesi più probabile era lo spostamento delle due sezioni di Via Crimea, aggiungendole alla scuola dell’infanzia Gobetti. La costruzione di due nuove sezioni sarebbe dovuta avvenire con i risparmi ottenuti dal ribasso di gara della nuova Matteotti.

A cavallo tra 2018 e 2019, solo dietro sollecito, trapelò che la nuova ipotesi non prevedeva più la soluzione Gobetti, ma anzi con il calo demografico generalizzato la necessità di mantenere inalterato il numero di sezioni non era più prioritario. In sostanza, due intere sezioni dell’infanzia sarebbero potute sparite dall’offerta scolastica di Borgata Paradiso per mancanza di iscritti.

Arriviamo così al 2021 senza ulteriori novità: abbiamo provato a chiedere all’Amministrazione quale sia la risposta alla domanda “che fine faranno le attuali sezioni?” ma al momento non abbiamo ricevuto risposta. Se l’ingresso alla nuova Matteotti avverrà nel settembre 2022, l’assenza di documentazione relativa al progetto per la costruzione di due sezioni alla Gobetti dal sito istituzionale lascia presupporre che questa ipotesi sia tramontata.

Collegno ha sempre fatto della scuola una priorità, ma negli ultimi anni i risultati non sono stati quelli sperati dai cittadini: dai ritardi di Villa6 all’assenza di infrastrutture adeguate per la DAD, non sono i fondi regionali di efficientemente energetico e i piccoli interventi di manutenzione a poter lasciare soddisfatti. Riteniamo che la scuola a Collegno meriti di più e l’esclusione di Collegno come sede delle Universiadi brucia ancora.

Il destino delle due storiche sezioni della scuola dell’Infanzia merita, se non altro per trasparenza verso i cittadini, una risposta.

E allora chiediamo nuovamente all’Amministrazione: che fine faranno le attuali sezioni?